Laurea

BENI CULTURALI E TURISMO L1, CORSI DI LAUREA TURISMO PRIMO LIVELLO, SCIENZE DEL TURISMO L15

Corso di Laurea in Beni Culturali e Turismo – Macerata

Non ancora recensito.

Il Corso di Laurea in Beni culturali e turismo forma profili professionali specializzati nella valorizzazione della rete delle connessioni storico-culturali, ambientali e produttive di un territorio. La formazione è sia teorica sia pratica. Obbligatorio lo studio della lingua inglese.

  • DoveMacerata
  • LaureaI° Livello
  • Durata3 anni
  • ClasseL-1 & L-15
  • DipartimentoBeni Culturali Turismo
  • AccessoDiploma Scuola Media Superiore
  • ModalitàConvenzionale
  • Stage

Il Corso di Laurea in Beni culturali e turismo, attraverso un approccio interdisciplinare, permette non solo di approfondire e sviluppare le conoscenze nel campo dei beni storici, artistici, archeologici, archivistici e ambientali, ma anche di acquisire quelle competenze di natura economica e giuridica, finalizzate alla gestione e alla promozione dello sviluppo sostenibile di un determinato territorio.

Alle lezioni teoriche si affiancano altre iniziative di carattere pratico (stage, tirocini, esercitazioni, laboratori, ecc.) che consentono di proiettare lo studente sin da subito in una dimensione lavorativa.

Altro aspetto caratterizzante del corso di laurea è rappresentato dallo studio delle lingue straniere: l’inglese è obbligatorio; in più è possibile scegliere una seconda lingua europea tra spagnolo, francese, tedesco e russo.

L’obiettivo del corso di laurea in Beni culturali e turismo è quello di formare figure professionali che sappiano cogliere e valorizzare le peculiarità di un territorio.

Per raggiungere questo risultato si sviluppano le capacità nel valutare nel suo insieme le connessioni storiche, culturali, ambientali e produttive dell’area di riferimento, per poi progettarne lo sviluppo sostenibile.

Lo studio approfondito delle lingue, inoltre, consente di fare costante riferimento ai mercati internazionali e ai potenziali bacini dai quali attrarre turisti.

Questo corso di laurea offre le basi per operare in vari settori del comparto turistico e dei beni culturali, anche con ruoli amministrativi sia nel settore pubblico sia in quello privato.

Si può lavorare nelle agenzie di viaggio, oppure nel comparto dell’ospitalità, con ruoli direttivi in ambito alberghiero e ristorativo.

Buone opportunità anche in qualità di operatori turistici o di operatori dei beni culturali, con sbocchi lavorativi negli archivi, biblioteche, musei, centri di documentazione, aree archeologiche, ecc.

Si può inoltre curare la comunicazione negli enti pubblici e privati o collaborare a progetti di scavo archeologico e di ricognizione.

Possibilità anche nelle attività specializzate nell’organizzazione di mostre ed eventi culturali.

Gli insegnamenti spaziano a tutto campo: lingua e letteratura italiana, Discipline storiche, Civiltà antiche e medievali, Discipline geografiche e antropologiche, Discipline economiche, statistiche e giuridiche, Discipline sociali e territoriali, Discipline linguistiche, Legislazione e gestione dei beni culturali, Discipline relative ai beni storico-archeologici e artistici, archivistici e librari, demoetnoantropologici e ambientali, Discipline dell’organizzazione dei servizi turistici, Discipline sociologiche, psicologiche e antropologiche, Discipline economiche e aziendali, Discipline storico-artistiche.

Ampio spazio viene inoltre riservato allo studio delle lingue straniere, agli aspetti economici e di marketing, alla progettazione digitale dei beni culturali, ecc.

Per essere ammessi occorre il diploma di scuola secondaria superiore o titolo estero riconosciuto idoneo.

Prevista la verifica della preparazione di base degli iscritti.

Convenzionale

Non è richiesto nessun test per l’accesso.

Italiano

Controlla le tasse sulla pagina web del corso.

  • BRESSAN Edoardo
  • FELICIATI Pierluigi
  • GIGLIOZZI Maria Teresa
  • GIUSEPPONI Katia
  • MARUCCI Barbara
  • MEROLA Valeria
  • MOSCATELLI Umberto
  • PAVONE Sabina
  • PIRANI Francesco
  • SALVIONI Amanda
  • prof. SOCCI Claudio
  • prof. BRESSAN Edoardo
  • prof. COLTRINARI Francesca
  • prof. SCOLARO Michela
  • prof. FELICIATI Pierluigi
  • prof. GIGLIOZZI Maria Teresa
  • prof. GIUSEPPONI Katia
  • prof. MARUCCI Barbara
  • prof. MOSCATELLI Umberto
  • prof. MEROLA Valeria
  • prof. PAVONE Sabina
  • prof. NICOSIA Enrico Domenico Giovanni
  • prof. PIRANI Francesco
  • prof. SALVIONI Amanda
  • prof. STORTONI Emanuela

La prova finale consiste nella discussione di un elaborato coerente con gli studi effettuati ed eventualmente facendo riferimento agli stage o ai tirocini svolti.

Il laureato in Beni culturali e turismo acquisisce competenze tecniche e operative finalizzate alla valorizzazione del patrimonio culturale e alla gestione di enti o aziende operanti nel settore turistico.

È dotato degli strumenti metodologici, storici e critici per la comunicazione dei beni culturali in ambito turistico.

Conosce almeno una lingua straniera e sviluppa un linguaggio specialistico del turismo e orientato verso la comunicazione dei beni culturali.

Il corso prepara inoltre alla professione di:

  • Assistenti di archivio e di biblioteca – (3.3.1.1.2) ISTAT
  • Tecnici delle attività ricettive e professioni assimilate – (3.4.1.1.0) ISTAT
  • Organizzatori di fiere, esposizioni ed eventi culturali – (3.4.1.2.1) ISTAT
  • Agenti di viaggio – (3.4.1.4.0) ISTAT
  • Guide turistiche – (3.4.1.5.2) ISTAT
  • Istruttori di tecniche in campo artistico – (3.4.2.3.0) ISTAT
  • Tecnici dei musei – (3.4.4.2.1) ISTAT
  • Tecnici delle biblioteche – (3.4.4.2.2) ISTAT
  • Stimatori di opere d’arte – (3.4.4.3.1) ISTAT

Recensioni degli studenti

Nessuna opinione su questa laurea

Lascia la tua opinione

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*
*

SI NO

uno + dodici =

Se ne parla nel forum: TESTIMONIANZE E DISCUSSIONI

fmongiello ha scritto
Laurea Turismo e Friuli, questione di titoli Caro Alessandro in alcuni casi (almeno il nostro) si tratta di rendere quanto più breve ed immediato il titolo dell’articolo. E’ quindi una semplice esigenza comunicativa e redazionale. L’importante, a nostro parere, è che nel testo la regione compaia poi nella sua interezza. In ogni modo non pensiamo che tale taglio pregiudichi qualcosa all’occhi degli italiani. Parlare di Trentino o di Emilia ha lo stesso peso che indicare interamente la regione, almeno in questo contesto (diverso è dover promuovere o comunicare turisticamente la regione, in quel caso comprendiamo l’esigenza di utilizzare per intero la denominazione del territorio. Ma questo sito, pur trattando di turismo, non fa promozione turistica). Qui non v’è nè una intenzione riconducibile a questioni “politiche” o di altra natura, che sono lontane dai nostri interessi, ne crediamo che il taglio venga percepito come discriminante verso VG.
positano ha scritto
Laurea Turismo e il Friuli Venezia Giulia mi chiedo perchè il nome della regione governata da Illy debba sempre subire il troncamento del suo nome che è Friuli VENEZIA GIULIA. mi domando: è così complicato aggiungere perlomeno V.G. dopo Friuli? Questo sito si occupa di turismo e allora come è possibile eliminare, non menzionandone il nome, una porzione di Italia che ha Trieste (che ironia della sorte è anche capoluogo di regione)e la provincia di Gorizia come componenti principali? Spero che in futuro si provveda Alessandro
saressa ha scritto
Beni culturali per operatori turistici Beni culturali per operatori turistici: vorrei puntualizzare che purtroppo è stata data e si continua a dare una gran fregatura a chi si iscrive a questa e ad altri corsi triennali simili (vedi pisa)in quanto la promessa di poter accedere al mestiere di guida turistica (espressa chiaramente nell’ordine degli studi)rimane un’utopia riservata solo alla laurea quinquennale in storia dell’arte o archeologia e qiesto corso non è equipollente con il nuovo decreto Bersani. IO propongo un’azione di sanatoria che possa promuovere l’inserimento di questo corso di laurea tra quelle che vengono esentate dal concorso a quiz attivo da quello di Roma ad altre province. NON E’POSSIBILE CHE QUESTI GIOVANI VENGANO IMBROGLIATI DALLE UNIVERSITA’ CON FALSE PROMESSE. UNIAMOCI IN UNA AZIONE COMUNE!!! Aristotipo

Richiedi Informazioni

Richiedi maggiori informazioni a FormazioneTurismo

Ricerca avanzata

CON QUALE LAUREA VUOI COSTRUIRE
IL TUO FUTURO? ISCRIVITI!
Compila il modulo per ricevere
aggiornamenti direttamente nella tua casella mail. 100% Free.
Accetto Condizioni d'uso e acconsento al trattamento dei dati personali in base alla Privacy Policy di laureaturismo.it