Laurea

Corso di Laurea in Scienze dei Beni Culturali – Pisa

Non ancora recensito.

Il Corso di Laurea in Scienze dei Beni Culturali, suddiviso nei curricula Archeologico e Storico-Artistico si propone di formare figure professionali in grado di operare sia nelle istituzioni pubbliche che in ambito privato. L’attività formativa di basa su corsi, laboratori, seminari, tirocini.

  • DovePisa
  • LaureaI° Livello
  • Durata3 anni
  • ClasseL-1 - Beni culturali
  • DipartimentoCiviltà Forme Sapere
  • AccessoDiploma Scuola Media Superiore
  • ModalitàConvenzionale
  • Stage

Il Corso di Laurea in Scienze dei Beni Culturali è articolato in due curricula: Archeologico e Storico-Artistico. È impostato per dare conoscenze di base in ogni ambito del settore dei beni culturali.

Alle conoscenze storico-umanistiche proprie del corso, si affiancano competenze linguistiche e di carattere informatico, di gestione dei dati e della comunicazione telematica, comunque attinenti al settore bei beni culturali.

Il percorso didattico è sempre orientato verso il mondo del lavoro: alle conoscenze teoriche vengono affiancate attività di carattere tecnico-pratico (laboratori, esercitazioni e tirocinio).

Contatta

Duplice l’obiettivo di questo corso di laurea: da un lato intende formare profili professionali con competenze in storia, letteratura italiana, geografia e con padronanza di una lingua europea moderna; dall’altro fornire le conoscenze necessarie per approfondire gli studi in un corso di laurea magistrale.

Fermo restando lo studio delle discipline generali (storiche, letterarie e linguistiche), il corso di laurea permette inoltre di specializzarsi scegliendo tra due curricula: quello archeologico e quello storico-artistico.

Le esperienze pratiche, in primis il tirocinio, consentono allo studente di affinare le sue abilità e di mettersi sin da subito nelle condizioni di essere operativo in ambito lavorativo.

Il corso di laurea in Scienze dei Beni Culturali offre ampi sbocchi professionali negli enti pubblici e nelle aziende private che operano nel comparto dei beni culturali.

Può operare in laboratorio e nei cantieri di scavo archeologico, può occuparsi di gestione di dati e reperti, può prestare la propria professionalità in ambito museale ed espositivo,

Può occuparsi di gestione e fruizione del patrimonio storico-artistico, oltre che lavorare nel campo dell’editoria e del mercato dell’arte.

Le discipline variano a seconda del curriculum prescelto (Archeologico e Storico-Artistico).

In via generale i singoli percorsi di studio propongono lo studio della Lingua e della letteratura italiana; discipline di carattere storico, geografico e antropologico; approfondimenti relativi alla Legislazione e alla gestione dei beni culturali.

Previsto inoltre lo studio delle discipline relative ai beni storico-archeologici e artistici, archivistici e librari, demoetnoantropologici e ambientali.

Completano il quadro gli elementi di informatica, le metodologie della ricerca archeologica, le materie linguistiche e del mondo del teatro, del cinema e dello spettacolo.

Per l’ammissione occorre il diploma di scuola media superiore.

Richiesta una buona formazione culturale di base; previsto il recupero di eventuali debiti formativi.

Convenzionale

Non è richiesto alcun test d’accesso.

Italiano

Controlla le tasse sulla pagina web del corso.

  • ALIMENTO Antonella
  • CANTINI Federico
  • COLLARETA Marco
  • COLLAVINI Simone Maria
  • DONATI Fulvia
  • IANNELLA Cecilia
  • RICCUCCI Marina
  • SAVETTIERI Chiara
  • ADDOBBATI Andrea
  • prof. GIOLI Antonella
  • prof. PARRA Maria Cecilia
  • prof. CAPITANIO Antonella

La prova finale consiste nella discussione di una ricerca individuale.

Il laureato in Scienze dei Beni Culturali inquadra storicamente e criticamente le diverse aree tematiche dei beni culturali; è dotato di conoscenze tecniche e scientifiche relative ai Beni culturali.

Sa impiegare gli strumenti informatici, gestire i dati e la comunicazione per via telematica; sviluppa competenze linguistiche e nel campo della legislazione, della gestione e della valorizzazione dei Beni culturali.

Il corso prepara inoltre alla professione di:

  • Tecnici delle attività ricettive e professioni assimilate – (3.4.1.1.0) ISTAT
  • Organizzatori di convegni e ricevimenti – (3.4.1.2.2) ISTAT
  • Guide turistiche – (3.4.1.5.2) ISTAT
  • Tecnici dei musei – (3.4.4.2.1) ISTAT

Recensioni degli studenti

Nessuna opinione su questa laurea

Lascia la tua opinione

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*
*

SI NO

1 × uno =

Se ne parla nel forum: TESTIMONIANZE E DISCUSSIONI

fmongiello ha scritto
Laurea Turismo e Friuli, questione di titoli Caro Alessandro in alcuni casi (almeno il nostro) si tratta di rendere quanto più breve ed immediato il…
positano ha scritto
Laurea Turismo e il Friuli Venezia Giulia mi chiedo perchè il nome della regione governata da Illy debba sempre subire il troncamento del suo nome…
saressa ha scritto
Beni culturali per operatori turistici Beni culturali per operatori turistici: vorrei puntualizzare che purtroppo è stata data e si continua a dare una gran fregatura a…

Richiedi Informazioni

Richiedi maggiori informazioni a FormazioneTurismo

Ricerca avanzata

CON QUALE LAUREA VUOI COSTRUIRE
IL TUO FUTURO? ISCRIVITI!
Compila il modulo per ricevere
aggiornamenti direttamente nella tua casella mail. 100% Free.
Accetto Condizioni d'uso e acconsento al trattamento dei dati personali in base alla Privacy Policy di laureaturismo.it