Laurea

Corso di Laurea in Beni Culturali – Lecce

Non ancora recensito.

Il Corso di Laurea in Beni Culturali favorisce l’interazione fra le conoscenze di tipo umanistico e quelle di carattere tecnico-scientifico. È suddiviso in quattro curricula: archeologico, musicale, storico-artistico e tecnologico. Previste esperienze formative (stage e tirocini) negli enti pubblici o privati.

  • DoveLecce
  • LaureaI° Livello
  • Durata3 anni
  • ClasseL-1 - Beni culturali
  • DipartimentoBeni Culturali
  • AccessoDiploma Scuola Media Superiore
  • ModalitàConvenzionale
  • Stage

Il corso di laurea in Beni Culturali affianca alle conoscenze umanistiche competenze di carattere tecnico-scientifico, finalizzate a un più agevole inserimento in ambito lavorativo.

Il percorso di studio è caratterizzato da quattro curricula: archeologico, musicale, storico-artistico e tecnologico.

Quello archeologico, al di là della preparazione di base, punta sull’apprendimento e la sperimentazione dei più aggiornati metodi di ricerca archeologica.

Quello musicale sviluppa competenze metodologiche, tecnico-scientifiche e giuridiche finalizzate a favorire le attività di ricerca.

Quello storico-artistico mira a sviluppare le capacità di progettare iniziative per la valorizzazione dei beni culturali del territorio.

Quello tecnologico punta sullo sviluppo delle conoscenze delle metodologie più innovative e degli strumenti applicati al settore dei beni culturali.

Contatta

L’obiettivo del corso di studio è quello di sviluppare negli studenti, a seconda del curricula prescelto, la capacità di applicare le loro conoscenze in campo lavorativo, con atteggiamento propositivo in ambito progettuale.

Tali competenze tornano utili anche nella risoluzione di problemi nel settore in cui si opera.

Per il raggiungimento di tali finalità si presta la massima attenzione alle attività di stage e tirocinio, ma anche alle attività di laboratorio e alla partecipazione di eventi, mostre, ecc. organizzati sul territorio.

Questo percorso di studio apre sbocchi lavorativi nella Pubblica amministrazione: Soprintendenze, Musei, Biblioteche, Teatri, Enti lirici.

Opportunità di impiego o di rapporti di collaborazione nelle associazioni culturali, nelle fondazioni private, nei musei privati.

Si può inoltre operare negli enti di promozione turistica, nelle aziende turistiche, oltre che nei giornali, periodici, siti on-line di informazione e divulgazione culturale.

Gli insegnamenti, pur prevedendo un percorso comune, variano a seconda del curricula prescelto.

Vengono comunque approfondite: la lingua e la letteratura italiana; le discipline storiche; le civiltà antiche e medievali; le discipline geografiche e antropologiche; la legislazione e gestione dei beni culturali; le discipline relative ai beni storico-archeologici e artistici, archivistici e librari, demoetnoantropologici e ambientali; la lingua inglese.

Per essere ammessi al corso di studio occorre il diploma di scuola media superiore o titolo estero riconosciuto idoneo.

Richieste buone conoscenze di base e della lingua inglese (livello A2). Prevista una verifica; eventuali carenze vanno recuperate prima dell’inizio del corso.

Convenzionale

Non sono previsti test   d’accesso.

Italiano

Controlla le tasse sulla pagina web del corso.

  • BAFFI Francesca
  • CASTALDO Daniela
  • CAZZATO Vincenzo
  • FRISONE Flavia
  • GIARDINO Claudio
  • GUGLIELMINO Riccardo
  • IMBRIANI Eugenio
  • LEONE Marco
  • LOMBARDO Mario
  • prof. DE GIORGI Manuela
  • prof. GAETA Letizia
  • prof. LEONE Marco
  • prof. SERRA Antonio
  • prof. TRONO Anna
  • prof. CASTALDO Daniela
  • prof. CAZZATO Vincenzo
  • prof. MANNINO Caterina

La prova finale consiste nel redigere un breve elaborato, in italiano o in inglese, su un argomento approfondito durante il corso.

Il laureato in Beni culturali sviluppa buone conoscenze di base che abbracciano tutto il settore dei beni culturali (storia, geografia, letteratura, storia delle arti in Italia e in Europa, musica e cinema).

Buone le conoscenze relative alla legislazione e all’amministrazione e alla gestione dei beni culturali e musicali.

Conosce l’inglese e sa comunicare in questa lingua.

Sviluppa abilità informatiche per l’utilizzazione di programmi di trattamento, catalogazione e divulgazione didattica relative ai beni culturali.

Sa impostare progetti per la realizzazione di iniziative rivolte alla valorizzazione dei beni culturali, materiali e immateriali, del territorio.

Il corso prepara inoltre alla professione di:

  • Organizzatori di fiere, esposizioni ed eventi culturali – (3.4.1.2.1) ISTAT
  • Guide turistiche – (3.4.1.5.2) ISTAT
  • Tecnici dell’organizzazione della produzione radiotelevisiva, cinematografica e teatrale – (3.4.3.2.0) ISTAT
  • Tecnici dei musei – (3.4.4.2.1) ISTAT

Recensioni degli studenti

Nessuna opinione su questa laurea

Lascia la tua opinione

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*
*

SI NO

5 × 5 =

Se ne parla nel forum: TESTIMONIANZE E DISCUSSIONI

Richiedi Informazioni

Richiedi maggiori informazioni a FormazioneTurismo

Ricerca avanzata

CON QUALE LAUREA VUOI COSTRUIRE
IL TUO FUTURO? ISCRIVITI!
Compila il modulo per ricevere
aggiornamenti direttamente nella tua casella mail. 100% Free.
Accetto Condizioni d'uso e acconsento al trattamento dei dati personali in base alla Privacy Policy di laureaturismo.it