Laurea

Corso di Laurea in Beni Culturali e Discipline delle Arti e dello Spettacolo

Non ancora recensito.

Il corso di laurea in Beni Culturali e Discipline delle Arti e dello Spettacolo è teso all’approfondimento delle tematiche legate alla valorizzazione e alla fruizione dei beni culturali, archeologici, storico-artistici e archivistico librari, del teatro, del cinema, dello spettacolo.

  • DoveSalerno
  • LaureaI° Livello
  • Durata3 anni
  • ClasseL-1 - Beni culturali
  • DipartimentoScienze Patrimonio Culturale
  • AccessoDiploma Scuola Media Superiore
  • ModalitàConvenzionale
  • Stage

Il corso di laurea in Beni Culturali e Discipline delle Arti e dello Spettacolo nasce per dare risposte a quei territori che necessitano di sviluppare o rilanciarsi attraverso politiche di valorizzazione e promozione dei beni culturali.

In particolare il percorso di studio – suddiviso in quattro curricula – mira ad approfondire le competenze relative dei beni culturali, archeologici, storico-artistici e archivistico librari, del teatro, del cinema, dello spettacolo.

L’orientamento del corso di laurea verso l’ambito lavorativo è testimoniata dalla presenza, accanto alle materie storico-culturali, delle discipline relative alla legislazione del settore e all’informatica. Non meno importante l’approfondimento delle lingue straniere.

Contatta

L’obiettivo del corso di laurea in Beni Culturali e Discipline delle Arti e dello Spettacolo è quello di formare profili professionali dotati di ampie competenze teoriche e metodologiche nel campo dei Beni archeologici, storico-artistici, archivistici e librari, oltre che nelle discipline relative al mondo del teatro, del cinema e dello spettacolo.

Con l’obiettivo di rafforzare le conoscenze teoriche è previsto un tirocinio formativo obbligatorio presso enti convenzionati.

I laureati di questo corso di laurea possono trovare sbocchi lavorativi negli enti locali, le sovrintendenze, i musei, le biblioteche gli archivi, oltre che negli enti teatrali, nelle fondazioni e nei festival cinematografici.

Possibile svolgere anche l’attività di consulenza per conto delle pubbliche amministrazioni, degli enti ecclesiastici e per quelle società specializzate nella tutela, nella divulgazione e nella promozione dei beni culturali e dello spettacolo.

Gli insegnamenti variano a seconda del percorso di studio prescelto.

Il corso di laurea propone infatti quattro curricula: Archeologico; Archivistico bibliotecario; Arti, cinema e spettacolo; Storia dell’arte.

Per essere ammessi è necessario essere in possesso del diploma di scuola media superiore o di un titolo equivalente conseguito all’estero e riconosciuto idoneo.

Viene effettuata una verifica delle conoscenze di base. In caso si esito negativo sono previsti obblighi formativi aggiuntivi.

Convenzionale

Il corso di laurea è a numero chiuso (250 posti), pertanto non è esclusa una prova di selezione.

Italiano

Controlla le tasse sulla pagina web del corso.

  • CANTILENA Renata
  • CERCHIAI Luca
  • EGIDIO Aurora Maria
  • FIORILLO Rosa
  • LONGO Fausto
  • NAPOLI Maria
  • PAOLINO Laura
  • PINTO Carmine
  • SERRITELLA Antonia
  • VACCARO Maddalena
  • prof. PASSARO Maria
  • prof. CANTILENA Renata
  • prof. FIORILLO Rosa
  • prof. LONGO Fausto
  • prof. LAMBERT Chiara Maria
  • prof. TROTTA Antonella
  • prof. GALDI Amalia
  • prof. VECCHIO Luigi
  • prof. MUGIONE Eliana
  • prof. NAPOLI Maria Consiglia
  • prof. CAPRIOLO Giuliana
  • prof. SERRITELLA Antonia
  • prof. EGIDIO Aurora Maria

La prova finale consiste nella discussione di un elaborato scritto dallo studente, sotto la supervisione di un relatore.

La tesi può essere sperimentale o compilativa.

Il laureato in Beni Culturali e Discipline delle Arti e dello Spettacolo sviluppa le capacità necessarie per agire con competenza nei diversi settori dei Beni culturali e delle discipline delle Arti e dello spettacolo, sviluppando progetti o collaborando alle varie iniziative settoriali.

Svolge analisi nei diversi ambiti dei beni culturali, cataloga e gestisce dati informativi e documentali, impiega i principali strumenti informatici e di comunicazione nella sua sfera di competenza.

Il corso prepara inoltre alla professione di:

  • Assistenti di archivio e di biblioteca – (3.3.1.1.2) ISTAT
  • Tecnici delle pubbliche relazioni – (3.3.3.6.2) ISTAT
  • Guide turistiche – (3.4.1.5.2) ISTAT
  • Tecnici dei musei – (3.4.4.2.1) ISTAT
  • Tecnici delle biblioteche – (3.4.4.2.2) ISTAT
  • Stimatori di opere d’arte – (3.4.4.3.1) ISTAT
  • Tecnici del restauro – (3.4.4.4.0) ISTAT

Recensioni degli studenti

Nessuna opinione su questa laurea

Lascia la tua opinione

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*
*

SI NO

12 + 12 =

Se ne parla nel forum: TESTIMONIANZE E DISCUSSIONI

fmongiello ha scritto
Laurea Turismo e Friuli, questione di titoli Caro Alessandro in alcuni casi (almeno il nostro) si tratta di rendere quanto più breve ed immediato il…
positano ha scritto
Laurea Turismo e il Friuli Venezia Giulia mi chiedo perchè il nome della regione governata da Illy debba sempre subire il troncamento del suo nome…
saressa ha scritto
Beni culturali per operatori turistici Beni culturali per operatori turistici: vorrei puntualizzare che purtroppo è stata data e si continua a dare una gran fregatura a…

Richiedi Informazioni

Richiedi maggiori informazioni a FormazioneTurismo

Ricerca avanzata

CON QUALE LAUREA VUOI COSTRUIRE
IL TUO FUTURO? ISCRIVITI!
Compila il modulo per ricevere
aggiornamenti direttamente nella tua casella mail. 100% Free.
Accetto Condizioni d'uso e acconsento al trattamento dei dati personali in base alla Privacy Policy di laureaturismo.it