Laurea

CORSI DI LAUREA TURISMO SECONDO LIVELLO MAGISTRALE, SCIENZE ECONOMICHE PER L'AMBIENTE E LA CULTURA LM 76,

Corso di Laurea Economia del Turismo – Milano Bicocca

Non ancora recensito.

Il corso di Laurea in Economia del Turismo – Milano Bicocca, mira a creare esperti del turismo, che abbiano le conoscenze in diverse aree tematiche per comprendere le dinamiche stesse del turismo. Il livello di preparazione raggiunto permette di ricoprire ruoli che richiedono elevata professionalità.

  • DoveMilano
  • LaureaII° Livello Magistrale
  • Durata2 anni
  • ClasseLM-76
  • DipartimentoEconomia Strategie Impresa
  • AccessoLaurea triennale
  • ModalitàConvenzionale
  • Stage

Il corso di Laurea in Economia del Turismo – Milano Bicocca, è un percorso di studio magistrale della durata di due anni; appartiene alla classe di laurea LM-76.

Intende fornire una formazione avanzata nelle discipline (economico-aziendali, economico-politiche, quantitative, giuridiche, linguistiche, storiche e ambientali) che più interessano il sistema turistico.

In tal modo questo Corso di laurea magistrale si propone di formare degli operatori di alto livello che sappiano inserirsi in posizioni professionali elevate sia nel settore pubblico che nel settore privato del turismo.

In particolare il fine è quello di formare figure professionali in grado di assumere elevate responsabilità in attività di operations tourist management, di svolgere attività di consulenza e di ricerca presso centri studi sul turismo ed enti turistici sia pubblici che privati.

L’obiettivo del corso di laurea in Economia del Turismo è quello di fornire le metodologie e gli strumenti conoscitivi per svolgere con successo un’attività lavorativa di alto livello nel settore economico del turismo.

In particolare, i laureati in Economia del turismo potranno essere occupati, con compiti di responsabilità e direzione, in imprese turistiche private, quali ad esempio tour operator, agenzie di viaggi, catene alberghiere, nonché in enti e imprese pubbliche.

Inoltre i laureati potranno sia svolgere attività di analisi, progettazione e direzione di prodotti e servizi turistici, sia assumere la responsabilità progettuale e organizzativa di eventi legati al turismo (mostre, convegni, eventi fieristici, ecc.); essi potranno inoltre avere compiti di direzione nello sviluppo e organizzazione di servizi ambientali e culturali all’interno della filiera turistico-ambientale-culturale.

Nell’ambito delle istituzioni pubbliche, i laureati in Economia del turismo potranno individuare le possibilità di sviluppo e valorizzazione delle potenzialità turistiche di un dato sistema territoriale; potranno inoltre operare a livello direzionale nell’ambito di specifici ambiti del settore turistico in enti internazionali, nazionali o locali.

I laureati potranno infine agire in qualità di esperti in attività di consulenza nell’ambito della progettazione e della comunicazione esterna di eventi culturali e di servizi turistici ambientali.

Per i laureati in Economia del Turismo si prospettano sbocchi professionali nel settore pubblico e in quello privato. Si può ambire ad occupazioni a livello dirigenziale in alberghi, strutture convegnistiche e di ristorazione, enti fieristici, agenzie di viaggio, tour operator e catene alberghiere, nonché in aziende di progettazione e commercializzazione di prodotti ed eventi turistici.

Questo corso di laurea dà anche la possibilità di svolgere professioni quali:
dirigente di aziende pubbliche e private di promozione turistica;
dirigente di istituzioni pubbliche preposte alla programmazione e sviluppo di prodotti ed eventi turistici, nonché alla valorizzazione in chiave turistica dell’ambiente e della cultura di una data località;
ricercatore, esperto e consulente di studi professionali, centri studio e di aziende turistiche sia pubbliche che private.

  • PRINCIPI DI INFERENZA PER LE APPLICAZIONI TURISTICHE
  • MARKETING E COMUNICAZIONE DEL TURISMO
  • DIRITTO DELL’AMBIENTE E DEI BENI CULTURALI
  • PROGRAMMAZIONE ECONOMICO-TERRITORIALE E POLITICHE DEL TURISMO
  • GEOGRAFIA DEL TURISMO
  • INFORMATICA E PROGRAMMAZIONE PER IL TURISMO
  • MATEMATICA PER L’ECONOMIA DEI FENOMENI TURISTICI
  • STATISTICA PER IL TURISMO: MODELLI E APPLICAZIONI
  • STORIA ECONOMICA DEL TURISMO
  • ALTRE CONOSCENZE TURISTICHE UTILI PER L’INSERIMENTO NEL MONDO DEL LAVORO
  • ORGANIZZAZIONE E CONTROLLO DELLE AZIENDE
  • LINGUA INGLESE PER SCIENZE TURISTICHE
  • LINGUA FRANCESE PER LE SCIENZE TURISTICHE
  • LINGUA SPAGNOLA PER LE SCIENZE TURISTICHE
  • LINGUA TEDESCA PER LE SCIENZE TURISTICHE
  • DIRITTO DEL TURISMO PROGREDITO
  • METODI STATISTICI PER IL TURISMO II
  • ULTERIORI CONOSCENZE LINGUISTICHE PER IL TURISMO – FRANCESE
  • ULTERIORI CONOSCENZE LINGUISTICHE PER IL TURISMO – INGLESE
  • ULTERIORI CONOSCENZE LINGUISTICHE PER IL TURISMO – SPAGNOLO
  • ULTERIORI CONOSCENZE LINGUISTICHE PER IL TURISMO – TEDESCO

Per accedere al corso di laurea magistrale in Economia del Turismo è necessario essere in possesso dei seguenti requisiti:
− laurea triennale appartenente alle classi L-17 e L-28 (secondo la classificazione della 509) o L-18 e L-33 (secondo la classificazione della 270) con una votazione non inferiore a 110/110;
− l’acquisizione durante la carriera accademica triennale di non meno di 6 CFU di lingua inglese (L-LIN/12) e di non meno di 3 CFU in discipline informatiche (INF/01).

Per gli studenti non in possesso di uno o più dei requisiti sopra elencati, l’ammissione alla laurea magistrale è condizionata all’accertamento della personale preparazione (contenuti di base) nell’ambito:
− delle discipline economico-politiche ed economico-aziendali;
− degli strumenti matematici e statistici;
− dei principi e degli istituti giuridici.

Inoltre, dovrà essere accertata la conoscenza di base dell’informatica e la sufficiente padronanza della lingua inglese.

Per tutti gli studenti verrà valutata l’adeguatezza della preparazione personale, con modalità di accertamento che saranno specificate nel Regolamento del Corso di Laurea.

Convenzionale

Non è richiesto alcun test per l’accesso.

Italiano

Verifica le tasse nella pagina web del corso

  • CAPOCCHI Alessandro
  • FORONI Ilaria
  • GONZALEZ LUNA CORVERA Ana Maria
  • MOCARELLI Luca
  • POGGI Ambra
  • TONINI Giovanni
  • ZENGA Mariangela
  • prof. TONINI Giovanni
  • prof. DEGRASSI Lidianna

La prova finale consiste nella discussione, davanti ad una commissione esaminatrice, di un elaborato scritto, relativo a un lavoro di ricerca (teorico e/o accompagnato da indagini sul campo) su un argomento attinente alle discipline inserite nel piano di studi, da cui si evinca il contributo personale del laureando.

L’elaborato potrà anche basarsi su un’eventuale esperienza di stage o di tirocinio formativo-professionale, sviluppata anche sotto il profilo teorico.

Lo studente sarà incoraggiato a sviluppare un interesse di ricerca già al termine del primo anno di corso, al fine sia di favorire il completamento della carriera scolastica entro il termine di due anni, sia di orientare la selezione degli insegnamenti a scelta da parte dello studente stesso.

La dissertazione scritta e la relativa discussione possono essere svolte anche in lingua inglese.

Il laureato della Magistrale di Economia del Turismo è in possesso di un profilo che gli permetterà di svolgere diversi ruoli professionali:

  • Project Manager
    Il Project Manager può svolgere le seguenti funzioni:
    – E’ il responsabile unico della valutazione, pianificazione, realizzazione e controllo di un progetto.
    – Svolge i seguenti compiti che si possono dividere in due aree: la direzione dell’area operativa; le professionalità dell’area relazionale.
    – In qualità di manager di eventi culturali e congressuali progetta e gestisce eventi.
    – Effettua valutazioni di natura quantitativa sugli andamenti delle imprese e dei mercati turistici.
    – Effettua previsioni numeriche su grandezze micro e macroeconomiche, nonché elaborazioni e valutazioni su scenari alternativi di imprese e settori turistici, indotti da modificazioni concorrenziali dei mercati e degli assetti normativi e istituzionali nel turismo.
    – Come ricercatore presso i centri studi esegue studi economico-quantitativi sull’andamento dei mercati. Si occupa del monitoraggio del mercato e delle previsioni su mercati e prodotti.
  • Direttore di sistemi di aziende turistiche (hotel manager).
    Il Direttore di sistemi di aziende turistiche (hotel manager) può svolgere le seguenti funzioni:
    – Sovrintende a tutta l’attività delle imprese alberghiere organizzate in sistema, occupandosi in primo luogo dell’elaborazione delle strategie aziendali e delle politiche finanziarie, di gestione, di marketing e dei piani di sviluppo, contribuendo a redigere le politiche del gruppo.
    – In qualità di consulente professionale è in grado di svolgere professionalmente (anche come professione autonoma) il ruolo dell’esperto e consulente della direzione per ciò che concerne le scelte della gestione economica, finanziaria e del marketing strategico territoriale.
  • Responsabile marketing (Destination Manager).
    Il Responsabile marketing (Destination Manager) può svolgere le seguenti funzioni:
    – In seguito ad azioni di ricerca e studio sugli andamenti del mercato, traccia le linee strategiche del piano commerciale generale dell’azienda. Le sue azioni sono orientate alla ricerca strategica del miglior adattamento dell’offerta merceologica alla domanda dei consumatori, valorizzando, parallelamente, l’immagine del punto vendita. Contribuisce anche alla definizione delle politiche aziendali e dispone di autonomia di bilancio.
    – In qualità di Destination Manager ha la funzione di promuovere sui mercati rilevanti una destinazione turistica in una prospettiva sistemica, tenendo conto delle diverse esigenze del turista (mobilità, ristorazione, entertainment, sicurezza,…), valorizzando le specificità della destinazione e trasformandole in vantaggi competitivi.
    – E’ inserito in organizzazioni imprenditoriali di secondo livello e nella pianificazione di sistemi turistici locali. Organizza i sistemi in cui opera.
    – Affronta le problematiche relative alla sostenibilità.
    – In ambito di marketing strategico interpreta i mutamenti del mercato e progetta adeguate strategie.

Prepara, inoltre, alle seguenti professioni.

  • Specialisti della gestione e del controllo nelle imprese private – (2.5.1.2.0) ISTAT
  • Specialisti dei sistemi economici – (2.5.3.1.1) ISTAT
  • Specialisti dell’economia aziendale – (2.5.3.1.2) ISTAT
  • Ricercatori e tecnici laureati nelle scienze economiche e statistiche – (2.6.2.6.0) ISTAT

Recensioni degli studenti

Nessuna opinione su questa laurea

Lascia la tua opinione

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*
*

SI NO

6 + 20 =

Se ne parla nel forum: TESTIMONIANZE E DISCUSSIONI

Silvia.green ha scritto
Corso di laurea in scienze del turismo e comunità locale… sono in crisi Salve. Comincerò l’ultimo anno del corso di laurea in scienze del turismo e comunità locale presso l’università degli studi di milano-bicocca…leggendo i vostri commenti mi avete però “messo in crisi”. Già all’inizio dell’anno, leggendo alcuni articoli sui giornali, mi era passata per la testa l’idea di abbandonare gli studi..nessuno cerca ragazzi con il pezzo di carta in mano ma solo ragazzi con esperienza! Ho mandato già un sacco di CV ad agenzie di viaggio della mia zona ma nessuna mi ha mai risposto, però pensavo che questo era determinato dal fatto che non avessi un diploma “adatto” (sono diplomata all’istituto tecnico commerciale), ma che una volta presa la laurea breve nel turismo mi avrebbero sicuramente preso di più in considerazione. Ora però da quello che ho letto e dai vostri commenti, penso che nemmeno dopo aver preso questa laurea le cose cambieranno! Purtroppo la mia passione per il turismo è esplosa piuttosto tardi (verso i 17 anni) ed era ormai impossibile tornare indietro e affrontare un istituto tecnico per il turismo.. che devo fare adesso, lascio gli studi? (premetto che teoricamente mi manca un anno ma con tutti gli esami che ci sono da fare mi ci vorrà 1 anno in più). Sono molto confusa e ultimamente ho sempre l’impressione di perdere tempo quando sto studiando.. Holly
Ciao Elisa, io non ho frequentato questa facoltà in particolare, ma dalla mia esperienza posso dirti che l'università in ambito turistico è solo una base da cui partire. Poi bisogna comunque specializzarsi attraverso qualche corso o master post laurea, perchè oggi il mondo del lavoro, soprattutto in questo settore, richiede figure professionali estremamente profilate! La prima domanda a cui rispondere (o rispondersi), prima di intraprendere un qualunque corso di studi è: cosa voglio fare da grande? In bocca al lupo!
margo ha scritto
Ciao Erica,
ti ringrazio per avermi risposto.
So che la maggior parte dei Corsi di Laurea in Turismo danno una preparazione soltanto teorica, purtroppo ne sono consapevole. Ho già dato un' occhiata alla didattica di alcune università.In realtà un po di esperienza ce l'avrei, ma sono attualmente disoccupata e non proprio ventenne e a volte, ti sembrerà strano cercano il pezzo di carta anche se non è la laurea che ti insegna realmente a vendere o ad emettere un biglietto aereo e cose un po' più pratiche. Non sto cercando carriere da Manager del Turismo.
Chiacchiere a parte volevo solo pareri circa il tipo di insegnamento della Bicocca,magari anche da qui sta seguento un corso e-learning sul turismo e sopratutto circa gli esami d' ammissione.

Ringrazio in anticipo chi vorrà rispondermi

Richiedi Informazioni

Richiedi maggiori informazioni a Università degli Studi di Milano Bicocca

Ricerca avanzata

CON QUALE LAUREA VUOI COSTRUIRE
IL TUO FUTURO? ISCRIVITI!
Compila il modulo per ricevere
aggiornamenti direttamente nella tua casella mail. 100% Free.
Accetto Condizioni d'uso e acconsento al trattamento dei dati personali in base alla Privacy Policy di laureaturismo.it