Laurea

BENI CULTURALI E TURISMO L1, CORSI DI LAUREA TURISMO PRIMO LIVELLO,

Corso di Laurea in Beni Culturali – Torino

Non ancora recensito.

Il Corso di Laurea in Beni Culturali, partendo da una preparazione di tipo umanistico, offre tutte le competenze necessarie per lo studio e la gestione dei beni culturali. L’offerta didattica è finalizzata all’inserimento lavorativo in ambito pubblico e privato.

  • DoveTorino
  • LaureaI° Livello
  • Durata3 anni
  • ClasseL-1 - Beni culturali
  • DipartimentoStudi Storici
  • AccessoDiploma Scuola Media Superiore
  • ModalitàConvenzionale
  • Stage

Il Corso di Laurea in Beni Culturali propone una formazione umanistica di base orientata verso l’acquisizione delle competenze necessarie per gestione dei Beni Culturali, oltre che le conoscenze relative alla conservazione del patrimonio archeologico, archivistico e bibliotecario, geografico e paesistico.

Il percorso prevede una parte di studio comune, per poi articolarsi in quattro curricula: archeologico, storico-artistico, archivistico-librario e geografico-paesistico.

Oltre a favorire l’inserimento lavorativo in ambito pubblico e privato, questo corso di laurea appare come il più indicato per accedere ai corsi di laurea magistrale in Archeologia e Storia antica, Storia dell’arte, Geografia e scienze territoriali.

L’obiettivo del corso di laurea in Beni Culturali è quello di formare profili professionali dalle ampie competenze relative allo studio e alla tutela dei Beni Culturali archeologici, storico-artistici, archivistici e librari, geografici e paesistici.

Alla formazione teorica si affiancano una serie di attività orientati verso gli aspetti pratici della professione: si va dalle visite didattiche ai laboratori informatici, dalla partecipazione agli scavi archeologici alle escursioni e ricognizioni geografiche.

Tali esperienze consentono di formare figure professionali che possono operare in assoluta autonomia negli enti pubblici e privati, potendo fare affidamento su una serie di conoscenze relative alla gestione dei vari segmenti del patrimonio culturale.

Questo percorso di studio apre sbocchi professionali sia in ambito pubblico sia privato: musei, soprintendenze, archivi e biblioteche rappresentano solo alcune delle possibilità lavorative in questo settore.

Opportunità di impiego o di collaborazione anche negli organismi impegnati nella pianificazione territoriale e conservazione ambientale, nelle case editrici, nelle case d’asta, negli antiquari e nelle agenzie di viaggio.

Gli insegnamenti variano a seconda del curricula scelto: dopo un percorso comune iniziale, tra il secondo e il terzo anno la formazione diventa più specifica.

Il curricula archeologico propone discipline che abbracciano l’area mediterranea e il Medio Oriente, coprendo un arco temporale che va dalla preistoria al Medioevo.

Lo storico-artistico focalizza l’attenzione soprattutto sull’arte italiana ed europea, dal Medioevo all’età contemporanea; mentre l’archivistico-librario è orientato verso discipline quali Archivistica, Bibliografia e Biblioteconomia.

L’indirizzo geografico-paesistico analizza i paesaggi storico-culturali in un’ottica di tutela e valorizzazione.

Per essere ammessi bisogna essere in possesso del diploma di scuola media superiore o titolo conseguito all’estero riconosciuto idoneo.

Prevista una verifica delle conoscenze di base. In caso di esito negativo obblighi formativi aggiuntivi.

Convenzionale

Non sono previsti test d’accesso.

Italiano

Controlla le tasse sulla pagina web del corso.

  • ADAMO Pietro
  • BALBO Andrea
  • BIANCO Elisabetta
  • CAVALLARO Cristina
  • CAVICCHIOLI Silvia
  • CONTI Maria Clara
  • CRIVELLO Fabrizio
  • DE FORT Ester
  • GAUNA Chiara
  • LEBOLE Chiara Maria
  • MORANDOTTI Alessandro
  • OLIVIERI Antonio
  • PELLIZZARI Andrea
  • PRESSENDA Paola
  • PROVERO Luigi
  • ROVATI Federica
  • STURANI Maria Luisa
  • VIDETTA Cristina
  • VIVARELLI Maurizio
  • prof. SPIONE Gelsomina
  • prof. VIVARELLI Maurizio
  • prof. CAVALLARO Cristina
  • prof. GAUNA Chiara
  • prof. ROVATI Federica
  • prof. LEBOLE Chiara Maria
  • prof. LIPPOLIS Carlo
  • prof. SERENO Paola
  • prof. ELIA Diego

La prova finale consiste nella preparazione e discussione di un elaborato scritto coerente con il percorso di studio seguito.

Il laureato in Beni culturali sviluppa competenze finalizzate alla conservazione, tutela e valorizzazione del patrimonio culturale.

Il laureato conosce la legislazione del settore, conosce almeno una lingua straniera (oltre l’italiano) ed è inoltre caratterizzato dalla capacità di utilizzare i principali strumenti informatici di gestione dei dati e di comunicazione telematica.

Il corso prepara inoltre alla professione di:

  • Assistenti di archivio e di biblioteca – (3.3.1.1.2) ISTAT
  • Organizzatori di fiere, esposizioni ed eventi culturali – (3.4.1.2.1) ISTAT
  • Organizzatori di convegni e ricevimenti – (3.4.1.2.2) ISTAT
  • Guide turistiche – (3.4.1.5.2) ISTAT
  • Tecnici dei musei – (3.4.4.2.1) ISTAT
  • Tecnici delle biblioteche – (3.4.4.2.2) ISTAT
  • Stimatori di opere d’arte – (3.4.4.3.1) ISTAT

Recensioni degli studenti

Nessuna opinione su questa laurea

Lascia la tua opinione

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*
*

SI NO

Se ne parla nel forum: TESTIMONIANZE E DISCUSSIONI

Loading...

Richiedi Informazioni

Richiedi maggiori informazioni a FormazioneTurismo

Privacy Policy - Termini e Condizioni d'uso

Ricerca avanzata

CON QUALE LAUREA VUOI COSTRUIRE
IL TUO FUTURO? ISCRIVITI!
Compila il modulo per ricevere
aggiornamenti direttamente nella tua casella mail. 100% Free.
I tuoi dati non saranno mai ceduti a terzi. Acconsenti L.196/2003